Accedi al sito
Serve aiuto?

IL RISTORANTE

La storia

Al Burigiott nasce nel duemiladieci a Carate Brianza, sopra le sponde alte del fiume Lambro, in prossimità del ponte che collega la Brianza monzese verso la Brianza lecchese: Monticello, Casatenovo, Missaglia, Montevecchia. Al Burigiott esordisce come "Pizzeria • Griglieria con Cucina tradizionale". La Location sorge da una riqualificazione intelligente ed armonica degli spazi di una ex auto-officina: abbiamo mantenuto le vetrate in stile Loft per rendere luminosa la sala centrale superiore e per dare risalto agli arredi interni in stile Shabby Chic tra passato e modernità. Quando entrerete non potrete non notare il pavimento in larice recuperato da un ex opficio di fine Ottocento: se lo si osserva attentamente balzano ancora all'occhio le striature e le levigature dovute ai telai, il variare del colore per via dei grassi o alcune liste sostituite laddove prima vi erano quelle in melo bollito nello strutto per la manutenzione dei ferraioli. Quindi alzate lo sguardo: i lampadari di cristallo in stile vittoriano, i tavoli, le sedie, elementi del passato che si fondono con equilibrio nel contesto contemporaneo, in un'atmosfera ricca di armonie e contrasti.


EXPO 2015
ha dato nuovi stimoli alla filiera agro-alimentare che coincidono in parte con la nostra nuova visione nell’ambito della ristorazione che ha determinato un cambio direzionale importante. Una struttura totalmente rinnovata, dando una nuova impronta alla cucina, rivisitata grazie anche al supporto delle scuole alberghiere e cuochi che hanno introdotto la propria esperienza per coinvolgere e stimolare indirizzare i cuochi più giovani. 
Parlare di Expo 2015 è come parlare di etnie differenti, culture differenti. Bene, se al piano superiore avete ammirato dettagli inerenti al territorio, una volta scesi al piano inferiore vi sentirete come catapultati in un mix ricercato e ricco di dettagli: dalle poltrone vintage alle sedie moderne; dalle tinture accese in armonia con quelle più tenui ai richiami arabeschi; persino un tetto indiano intarsiato e il banco luminoso si sposano armoniosamente. Nulla è stato lasciato al caso. Ed è proprio da questa location che, a partire dal 2016, il ristorante Al Burigiott si è trasformato in un ambiente fisico e relazionale, un laboratorio sperimentale ed emozionale il cui obiettivo è comunicare, condividere e creare sinergie e nuove visioni insieme alla filiera. 

 

La qualità

Selezioniamo la materia prima in modo oculato. Ci sediamo e assaporiamo le pietanze preparate dai nostri cuochi, proprio come lo farebbero i nostri commensali. Senso di responsabilità, impegno e attenzione per i dettagli sono l'indice che misura la qualità dell'insieme.

 


O g g i
la R che che fa la differenza sono le i s o r s e  U m a n e.
Si dice che non sia un luogo a render speciali le persone,
ma che siano le Persone a render speciale un luogo.
Questo è ciò in cui crediamo di più!



L'ospitalità
la cordialità accompagnata dalla professionalità, la qualità dei prodotti, la continua tendenza al miglioramento, vogliono essere i nostri punti di partenza.
L'esperienza emozionale
che ci auguriamo possiate fare nel nostro locale, nelle differenti ambientazioni dallo stile ricercato e singolare, sarà diversa da molte altre e, speriamo, da ripetere più volte, in diverse stagioni, in diverse occasioni.

Ma non ci accontentiamo! Vogliamo fare meglio, se possibile! Ed è quasi sempre possibile. Per questo abbiamo bisogno del vostro prezioso supporto: se avete dubbi, curiosità o reclami, chiedete al personale in sala, sarà sempre disponibile per le vostre richieste.
Accettiamo il reclamo come se fosse un regalo, quando questo è oggettivo e costruttivo.  

Grazie
Al Burigiott